journal

Posts tagged venice biennale
Biennale College Teatro 2018 / Workshop
180202_guido_mencari_self_portrait_venice-298_WEB.jpg

WORKSHOP

Le fotografie hanno sempre cercato di rappresentare il bacio. La storia della fotografia è ricca di baci rubati, pubblici, sensuali, spontanei, in posa. Ma il bacio ha attraversato tutte le arti visive. Guarderemo immagini che analizzeremo attraverso occhi ed esperienze di un gruppo di partecipanti eterogeneo che, con professionalità diverse, si incontrerà e approfondirà la polisemia delle immagini. Proveremo insieme a elaborare una visione collettiva, una narrazione plurivoca. Partendo dal bacio rifletteremo sull’approccio alla narrazione visiva, soprattutto la narrazione del simbolico e la rappresentazione del teatro e del suo linguaggio iconico.

Guido Mencari

Date: 20 luglio–5 agosto 2018
20–22 luglio: prima sessione di lavoro condotta dal Direttore Antonio Latella
23 luglio–5 agosto: workshop con Guido Mencari

Lingua: italiano
Destinatari: attori, performer, fotografi, artisti visivi, registi e persone interessate
Partecipanti: 20

Iscrizionehttp://web3.labiennale.org/teatro2018l/addrecord6.php


Il Settore Teatro vedrà coinvolti coloro che il Direttore artistico del settore Teatro della Biennale Antonio Latella riterrà, a suo insindacabile giudizio e in accordo con i Maestri dei singoli laboratori proposti, rispondere agli obiettivi di ciascuno dei percorsi di seguito descritti e ai requisiti richiesti dagli stessi, parte integrante del suo progetto artistico 2018.

Il progetto Biennale College - Teatro, coerentemente allo spirito delle recenti edizioni, si pone come luogo di ipotesi e confronto, spazio costantemente aperto all'incontro ed alla sperimentazione, in un processo che possa coinvolgere studiosi, spettatori, appassionati. Una vera e propria fabbrica di idee sulle possibilità del teatro: linguaggi, codici, tecniche, tecnologie e scienze della scena sono le linee guida di una verifica sistematica, affidata a Maestri ed esperti di tutto il mondo.

La presente edizione di Biennale College - Teatro prevede un numero significativo di giornate dedicate al lavoro con i Maestri prescelti, nell'ottica di offrire ad ogni partecipante la possibilità di prendere parte da un lato ad un autentico processo creativo e dall'altro di valorizzare la funzione formativa di ogni workshop, al contempo luogo di ideazione ed alta istruzione. L’incontro con i Maestri sarà preceduto da una sessione di lavoro che coinvolgerà la totalità dei partecipanti ai vari workshop, condotta dal Direttore Antonio Latella e prevista dal 20 al 22 luglio 2018.

Ogni Maestro e ogni partecipante al College si confronterà anche in questa edizione su un unico tema, esplicitato qui di seguito dal Direttore, per poi proporre l'esito di ogni workshop in una breve realizzazione scenica al termine dello stesso. Ognuna di queste inedite creazioni verrà presentata insieme alle altre in una sorta di maratona teatrale, prevista l’ultimo giorno del Festival.

BACIO
Il tema proposto quest’anno ai Maestri della Biennale College è quello del “bacio”.
Bacio come gesto entrato a far parte della nostra quotidianità, ma anche come atto performativo che sempre si rinnova fino a rendersi irripetibile e unico.
Si potrebbe partire da questa domanda: gli esseri umani si sono sempre baciati?
E il bacio stesso, o il gesto del baciarsi, ha conservato negli anni sempre la stessa valenza o il suo significato è andato mutandosi con il tempo?
È plausibile che nell’origine stessa del bacio o del baciarsi non ci sia soltanto qualcosa che coinvolge la sfera delle passioni; molti ricercatori, infatti, mettono in relazione l’atto del baciarsi con l’azione attiva del nutrimento. Nell’epoca dei nostri avi, il cibo, per poter essere ingerito, doveva essere masticato a lungo per poi essere passato di bocca in bocca, come ancora fanno molti animali; tutt’oggi, quando creiamo una piccola pressione con le nostre labbra su quelle di un neonato, lo vediamo istintivamente calmarsi come se avesse riconosciuto un gesto primordiale di protezione. D’altro canto, se le radici del baciarsi affondano nella preistoria, è anche vero che in molte aree del pianeta quest’atto è ancora oggi un autentico tabù.
Tutto ciò contribuisce a rendere l’atto del baciarsi, o il “bacio”, uno dei gesti più forti e misteriosi che esistano in natura.
Conosciamo molti modi di baciare o baciarsi che coinvolgono più parti del corpo: dal bacio sulla fronte, espressione di affetto e protezione, al bacio appassionato “alla francese”, da quello sulla guancia all’elegante baciamano, fino al bacio ad un oggetto inanimato. Al tempo stesso, seguendo l’evoluzione storica del gesto del baciare o del baciarsi, notiamo come esso si sia sempre trasformato, andando a segnalare fondamentali cambiamenti del costume; senza tralasciare, naturalmente, la vastissima iconografia del bacio che l’arte ci ha tramandato e che continuamente aggiorna.
Tutte queste declinazioni del baciare possono suscitare molte domande: perché dobbiamo baciare i morti, che significato ha questo gesto? Perché baciare il volto di gesso di un Cristo crocifisso scolpito da un artista di cui non sappiamo nulla?
E se quelle mani fossero colpevoli di un reato o si fossero macchiate di gravi colpe?
È proprio vero che il primo bacio non si scorda mai?

Antonio Latella


I percorsi di Biennale College Teatro 2018
Il programma prevede che i partecipanti possano seguire dal mattino fino al primo pomeriggio i laboratori, nel secondo pomeriggio gli incontri con i registi degli spettacoli, la sera gli spettacoli della Biennale Teatro 2018.

MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE


È consentita l’iscrizione a un solo workshop.
Eventuali candidature a più di un workshop NON verranno accettate e verrà presa in considerazione solo la prima candidatura inviata.

La scadenza per l’invio delle domande di partecipazione è il 9 aprile 2018.

A tutti i candidati si richiede di compilare in tutte le sue parti il formulario di iscrizione online e di allegare la documentazione digitale richiesta (in lingua italiana o inglese).
Il percorso si terrà nella lingua indicata da ciascun Maestro.
Per tutti i laboratori per i quali è richiesto l’invio di video o di allegare documentazione, si prega di fare riferimento ai requisiti indicati da ciascun Maestro.
L’esito delle selezioni sarà comunicato agli interessati entro il mese di maggio 2018.

A chi è rivolto
Il bando è rivolto a candidati maggiorenni. I requisiti specifici sono indicati nella presentazione di ciascun workshop.

Costi
A ogni candidato selezionato sarà richiesto il pagamento dei diritti di segreteria (80,00 euro) solo in seguito alla comunicazione della propria ammissione.
I partecipanti potranno scegliere se acquistare, contestualmente al pagamento dei diritti di segreteria, un abbonamento agevolato per gli spettacoli di Biennale Teatro 2018.
Tutti i costi relativi alla partecipazione (viaggio, vitto, alloggio, trasporti locali) saranno a carico dei partecipanti.

I candidati dovranno obbligatoriamente fornire oltre ai dati anagrafici richiesti: una foto formato fototessera, una foto a figura intera, un PDF con curriculum vitae, una lettera di presentazione, un portfolio di lavori, una lettera motivazionale